InterNapoli.it
venerdì 24 novembre 2017
AVVISO
Dal 1 ottobre 2015 questa versione si trasferisce al seguente indirizzo: wap.internapoli.it
Passa alla nuova versione del sito
CRONACA
«Ciao Ale, ora danza tra gli angeli». In centinaia per l'ultimo saluto alla ballerina trascinata dall'auto dell'ex
 
Ascolta  NUOVA FUNZIONALITA' HTML5
Condividi con Facebook
Commenta la notizia
(0)
MELITO. Già dalle 9 è arrivata gente in chiesa per rendere omaggio ad Alessandra Madonna, la ragazza morta dopo essere stata trascinata dall'auto dell'ex ragazzo. All'esterno, numerose corone di fiori inviate da cittadini, conoscenti e amici ornano la facciata della Madonna delle Grazie in piazza Santo Stefano. Il sindaco Antonio Amente ha proclamato il lutto cittadino per l’intera giornata. Affissi manifesti di cordoglio dell’amministrazione comunale, per la giovane vita spezzata in modo tragico. Bandiere a mezz’asta al municipio e traffico deviato in via Roma e piazza Santo Stefano, per permettere lo svolgimento dei funerali in completa sicurezza. Per l’estremo saluto alla 24enne, appassionata di ballo, si fermerà per qualche ora l’intera comunità locale. Resteranno aperte invece le scuole, ma gli studenti avranno in classe una pausa di riflessione sul tragico evento. Gli amici di Alessandra indossano magliette con il volto di Alessandra e la scritta ''ciao Alessandra, continua a danzare anche da lassù''. Un silenzio surreale ha accolto l'ingresso nella chiesa Santa Maria delle Grazie di Melito della bara bianca di Alessandra Madonna. Magliette, palloncini e fiori bianchi per salutare la giovane ballerina melitese tragicamente scomparsa nella notte di venerdì scorso. All'interno della chiesa di piazza Santo Stefano, il gonfalone del Comune che, per oggi, ha proclamato il lutto cittadino. Presenti molti amministratori comunali locali, compresi i sindaci di Melito e Mugnano, diversi esponenti delle giunte e dei consigli comunali.

Molto toccante l'omelia di Padre Francesco De Luca che ha celebrato i funerali: " Accompagniamo nel silenzio l'ultima danza di Alessandra - ha detto il parroco. Questa celebrazione è per noi perché in questo momento Alessandra sta danzando nel cielo. Nella tradizione cristiana quando ci si avvicina a Dio si danza. Alessandra lo farà in un modo più bello. Questo è un momento di dolore, ma nell'altro mondo si sta realizzando un qualcosa di bello. La sua danza in Paradiso sarà gioiosa. È giusto piangere, essere tristi ed essere un po' arrabbiati con il nostro Dio, ma dobbiamo avere la speranza che Alessandra sia in un mondo diverso che non possiamo neanche immaginare". Un lungo applauso ed il volo di palloncini bianchi ha accompagnato l'uscita del feretro dalla chiesa. Ale sarà sepolta nel cimitero di Melito.
La cugina Miriam ha scritto una lettera letta dal parroco. "Eri e sei il nostro modello da seguire. Ci manchi. Ci manca il nostro raggio di sole, ci manca l'altra metà del nostro cuore. Vai, amore nostro. Vai e fatti ammirare anche da lassù".



di Nicola Marrone e Antonio Sabbatino


REDAZIONE

questo articolo è stato letto 9.753 volte
Visualizza l'articolo nella versione standard
Lista degli ultimi 50 articoli
Vai alla Prima pagina
powered by CreaSoftware