InterNapoli.it
mercoledì 21 febbraio 2018
AVVISO
Dal 1 ottobre 2015 questa versione si trasferisce al seguente indirizzo: wap.internapoli.it
Passa alla nuova versione del sito
IL RETROSCENA
Usura e droga ai Quartieri spagnoli, gli indagati fanno scena muta
 
Ascolta  NUOVA FUNZIONALITA' HTML5
Condividi con Facebook
Commenta la notizia
(0)
NAPOLI. Ieri mattina si sonoconclusi gli interrogatori di garanzia per i 19 soggetti finiti in manette nel blitz di martedì scorso contro il gruppo Farelli dei Quartieri spagnoli. Tutti gli indagati, rispettando il pronostico della vigilia, hanno però deciso di avvalersi della facoltà di non ri-spondere alle domande del gip. Lloro partita giudiziaria andrà dunque a decidersi tutta in sede di Riesame. Droga e usura, reati aggravati dalla finalità mafiosa. Erano queste le contestazioni mosse a vario titolo dalla Procura di Napoli.

Come raccontato dal Roma quattro giorni fa un intero nucleo familiare, o quasi, dopo aver conquistato spazi malavitosi importanti ai Quartieri Spagnoli, in particolare nella zona tra vico Tre Regine e vico Lungo San Matteo, era stato sgominato dai carabinieri. Sotto inchiesta sono finiti i Farelli, organizzazione storicamente in buoni rapporti con i Mariano, i Ricci-D’Amico “Fraulella” e gli Elia del Pallonetto Santa Lucia. A ca-po del nuovo gruppo ci sarebbe stata una 43enne molto conosciuta anche per il soprannome: “Brioches”, all’anagrafe Angela Farelli. Una donna salita indirettamente alla ribalta della cronaca già al-la fine dell’anno scorso per esse-re la madre di Francesco Valentinelli, arrestato per l’omicidio di Gennaro Verrano. Con la ras e il figlio agivano anche la madre,Maria Tomei detta “Maruzzella”,e uno zio.


REDAZIONE

questo articolo è stato letto 503 volte
Visualizza l'articolo nella versione standard
Lista degli ultimi 50 articoli
Vai alla Prima pagina
powered by CreaSoftware